Di che si tratta?

Frequenti i primi due anni delle superiori? Ti piace usare il cellulare per fare video e foto? Ami raccontare storie?

Partecipa al nostro laboratorio di videopoesia!

Proposto con il Centro di documentazione Antonino Caponnetto del Municipio 2 di Bari e la Cooperativa Sociale Il Nuovo Fantarca, il laboratorio sarà coordinato dal media educator Girolamo Macina (Il regista di cambia_menti).

Il progetto prevede la realizzazione di una videopoesia che, partendo da alcune parole di Antonella che saranno scelte insieme ai ragazzi partecipanti, offrirà loro uno spazio di confronto ed espressività, dando alle parole e alle immagini una veste visiva personale, nella forma artistica di una video poesia.

Il laboratorio si realizzerà con appuntamenti settimanali nei mesi di novembre e dicembre presso la nuova sede del Centro Antonino Caponnetto, in Via Colella 13.

Il laboratorio è gratuito

Affrettatevi! Iscrizioni entro il 10 novembre 2019.

Modalità di iscrizione

All’indirizzo email dedicato al laboratorio attraverso@paninabella.org  i candidati, dovranno inviare una AUTONARRAZIONE di massimo 2.000 battute, corredata da TRE FOTO di cui una autoritratto e due di illustrazione al testo. Nella mail i candidati dovranno spiegare cosa li spinge a partecipare al laboratorio. Tutti questi materiali saranno usati a solo scopo interno e non pubblicati, ma dovranno comunque essere accompagnati da apposita liberatoria (vedi modulo allegato).

La selezione sarà operata a insindacabile giudizio dal media educator Girolamo Macina.

Gli incontri avranno luogo, in fascia pomeridiana, presso la sede del Centro A. Caponnetto in Via Colella 13 a Bari, in giorni e fasce orarie da concordare insieme al gruppo partecipante.

I partecipanti potranno auspicabilmente farsi portatori delle tecniche di narrazione apprese nel workshop nelle rispettive scuole generando dinamiche virtuose di formazione tra pari.

Descrizione del laboratorio

A partire da un’attenta selezione dalle parole di Antonella Diacono raccolte nel libro “Io sono come il mare”, costruiremo un breve filmato di videopoesia con massimo 12 ragazzi e ragazze del 1° e 2° anno della scuola superiore. I ragazzi e le ragazze saranno autori delle immagini realizzate con gli smartphone e collaboreranno all’edizione finale del lavoro realizzando la sonorizzazione mediante la registrazione del voice over e riprese aggiuntive professionali.

Obiettivo del breve workshop sarà quello di realizzare un video che possa comunicare ad una platea più vasta il lascito emozionale di Antonella attraverso le immagini evocative che le sue parole avranno generato nei suoi coetanei. Il risultato di questa esperienza potrebbe così rappresentare un prezioso elemento di discussione sulla percezione, da parte dei più giovani, delle problematiche denunciate con incredibile acume e lucidità da Antonella nei suoi testi.

La scelta dello strumento audiovisivo come feedback emozionale è fortemente voluta per la capacità di sintesi che questo linguaggio comporta e per la sua peculiarità di utilizzare elementi presi dal reale quotidiano (i ragazzi useranno gli smartphone come macchine “da presa” dal mondo che vivono ogni giorno) e da cui estrarre il potenziale simbolico ed evocativo implicito. Il risultato avrà la capacità di moltiplicare la forza comunicativa delle parole di Antonella mediante la risonanza visiva che avranno prodotto nei ragazzi e nelle ragazze coinvolte.

Il video sarà donato all’associazione Anto Paninabella odv che potrà utilizzarlo per le sue attività di sensibilizzazione e prevenzione nelle scuole e presso i più giovani.

Realizzato sulla base di 4 incontri (uno a settimana, in giorni da concordare con il gruppo partecipante), il workshop avrà questo programma di massima:

  • lettura corale del testo selezionato per la videopoetry
  • come utilizzare lo smartphone per riprese video creative
  • revisione del girato realizzato dai ragazzi e dalle ragazze
  • registrazione del voice over con una voce scelta tra i partecipanti
  • riprese addizionali professionali
  • prova di edizione (se possibile)
  • presentazione itinerante del lavoro finale con presentazioni, ove possibile, realizzate dagli stessi ragazzi.

Le attività di produzione audiovisiva saranno precedute da un percorso di preparazione alle tematiche toccate dal video a cura del Centro Caponnetto con un calendario e un programma indipendente ma comunque precedente alla realizzazione del workshop.

Il workshop sarà realizzato nei mesi di novembre e dicembre 2019. La prima presentazione del lavoro potrà avvenire, indicativamente, per la metà di gennaio 2019. Le proiezioni itineranti potranno avvenire in contesti e forme diverse da concordare con gli stessi ragazzi che avranno partecipato al workshop (incontri curati dall’Ass. Antopaninabella, seminari curati dal Centro A. Caponnetto, incontri da realizzarsi nell’ambito della seconda edizione del festival partecipativo del cinema documentario per ragazzi GenerAction della Coop. Il Nuovo Fantarca per RCU Picone – Poggiofranco o nell’ambito di progetti speciali previsti nella 15^ Rassegna Internazionale di Cinema Scuola, assemblee d’istituto, incontri organizzati direttamente dai ragazzi anche in situazioni di peer education, ecc…).

Gli studenti e le studentesse, in numero massimo di 6 ragazze e 6 ragazzi, saranno selezionati per motivazione e attitudine alla narrazione per immagini attraverso la procedura di autocandidatura.