Oggi abbiamo vissuto il secondo di tre incontri con i ragazzi della scuola media Tommaso Fiore di Bari.

Il contatto con i ragazzi, con la loro sensibilità e la loro intelligenza ci convince sempre più che troppo spesso vengono sottovalutati.

Loro hanno risorse che noi fatichiamo a cogliere, è nostro dovere stimolarle e mobilitarle. Le campane di vetro non servono.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.