Atmosfera piacevole con sottofondo di bimbi che corrono e ridono felici. Così dovrebbe essere la colonna sonora delle nostre giornate e così è iniziata la presentazione del libro ” io sono come il mare” della nostra Antonella. In apertura il benvenuto sensibile della responsabile della Biblioteca dei Ragazzi(e) del parco 2 giugno Clementina Tagliaferro e il cortometraggio magistrale e toccante del film maker Girolamo Macina “cambia_menti” che ha conosciuto Antonella in un progetto rimasto incompiuto per dinamiche scolastiche mai chiarite.

E poi gli interventi di Rosy Paparella e di Francesco Minervini che colpiscono anche gli animi di coloro che considerano i ragazzi una generazione di irresponsabili per poi scoprire che il fardello della solitudine gli è stato fornito da un popolo di adulti in fase di arresto. L’amico Giuseppe Trotta ha dato voce ai pensieri di Antonella e la emozionata conclusione ha lasciato tutti senza parole. Un giusto silenzio nel quale dobbiamo raccoglierci per pensare a quello che abbiamo fatto e a ciò che possiamo fare. Non è stato facile, non è facile ….abbiamo iniziato con i ragazzi gioiosi e concluso con un rispettoso silenzio.

Vorrei solo concludere con una immagine bellissima che ci ha lasciato Rosy Paparella. Noi dobbiamo essere una enorme cordata. Dobbiamo immaginare di dover spegnere un fuoco con un secchiello d’acqua e dobbiamo passarcelo TUTTI . Non importa se uno avrà un secchiello da mare ed un altro il secchio da litro ….l’importante è che Collaboriamo Tutti.

Grazie 🦋

#iosonocomeilmare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.